Il tempo fragile che viviamo chiama sentieri di storie per attraversare il buio.
Le parole sono lanterne, le storie aprono allo stupore e accendono “scoppi di meraviglia” che, come diceva Einstein, sono “i semi di ogni vera scienza”.
Mentre facciamo finta sul serio, costruiamo possibilità di bellezza e mondi aperti alla poesia.
Le storie si fanno ponti tra visibile e invisibile e ci allungano la vita.

Spettacoli, laboratori, musica, presentazioni di libri con Marco Baliani, Baracca Testoni, il Baule Volante, Teatro dell’Orsa, Nando e Maila, Tam Teatromusica, Sonia Maria Luce Possentini, Fabio Bonvicini e Gianluca Magnani, Teresa Porcella, L’Asina sull’Isola.

Un programma di oltre 18 appuntamenti per tutte le età, in soli due giorni, ai Chiostri di San Pietro, al Teatro Cavallerizza, in Biblioteca Panizzi, promosso e coordinato dal Comune di Reggio Emilia con Scuole e Nidi d’Infanzia – Istituzione del Comune di Reggio Emilia, Fondazione Palazzo Magnani, Fondazione I Teatri, Istituto Superiore di Studi Musicali “Peri-Merulo”, Reggio Children, Fcr – Farmacie Comunali Riunite | Reggio Emilia Città Senza Barriere, Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi, insieme a Biblioteca Panizzi, Laboratorio Rodari, Laboratorio Aperto, Casa delle Storie con la direzione artistica del Teatro dell’Orsa – Monica Morini.

La manifestazione si svolge con il sostegno di IREN

Promotori
A cura
logo teatro dell'orsa_small
In collaborazione con
Casa delle storie logo
PAUSE Logo + vett_2017
Con il sostegno di