Speciale Notte dei Racconti/Special Night of Tales

Avremo bisogno delle parole
We will need words

Leo Lionni

Speciale Notte dei racconti 2020
3 aprile 2020, ore 21.00

Sotto un tetto di storie

Raccontiamo, come Sherazade, per allungare i fili dei giorni. A poco più di un mese dalla nostra tradizionale Notte dei Racconti, proponiamo un secondo appuntamento venerdì 3 aprile 2020, ore 21.00. Uniti, ma a distanza, tutti alla stessa ora, in ogni casa, rifaremo la Notte dei Racconti.

Il tema di questa speciale Notte dei racconti è:  SOTTO UN TETTO DI STORIE.

Da Reggio Emilia un invito all’Italia, all’Europa, al Mondo, per riscoprire il valore e la magia del racconto, in un moltiplicarsi di voci che come stelle accenderanno La notte dei racconti.

In questo lungo tempo di clausura abbiamo tutti bisogno di chiamare a noi i colori del mondo, di raccontare la vita, di pensare al futuro.

Dalla notte dei tempi, soprattutto dei tempi più difficili, si racconta intorno a una luce. E questi sono tempi difficili. Accenderemo l’immaginazione, staremo assorti in ascolto, circondati dai libri più amati. 

APPUNTAMENTO SU FACEBOOK
Contrariamente alle volte passate, questa speciale Notte dei Racconti chiama le tecnologie: da strumenti per isolarsi , quest’emergenza li ha trasformati nell’unico modo per stare in contatto con le persone care e, in questo caso, per allargare il cerchio dei racconti.

Per questo vi aspettiamo sulla pagina Facebook di Reggionarra, dove a partire dalle 21.00 del 3 aprile si succederanno diverse narrazioni, a partire da quella del sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, proseguendo poi con insegnanti, genitori, attori, narratori e membri del network di Reggio Children.

APRISTORIA
Federico, una storia scritta da Leo Lionni, è un piccolo gioiello da condividere, parla anche di noi. Può essere l’apristoria, per aprire il rito dell’ascolto. 

 Scarica Federico di Leo Lionni – Babalibri editore

CONSIGLIERIA DI MONICA MORINI
Monica Morini,
formatrice, autrice e attrice del Teatro dell’Orsa, ideatrice e direttrice artistica della Casa Delle Storie ci accompagna e ci prepara alla Notte dei Racconti.

Come il C’era una volta delle favole, la narrazione richiede alcuni rituali. Diamoci il tempo per costruire ogni famiglia il proprio rituale.

Alcuni suggerimenti:
> Caratterizzate lo spazio della narrazione.

> Create uno spazio per sedersi in cerchio, un bel modo per guardarsi tutti negli occhi e condividere le storie, abbassate le luci e se avete una candela accendetela.

> Potete scegliere un colore da utilizzare nei vestiti o nei teli su cui vi siederete: per esempio, verde speranza.

> Ma potete anche rispolverare la sedia del narratore, usata in altre Notti, o crearne una nuova su cui a turno far sedere chi in quel momento sarà narratore.

> Il suono di una campanella, di un carrillon, di un qualunque strumento musicale o un brano musicale, può segnare l’inizio.

Nella notte dei racconti possiamo narrare memorie. Vi ricordate la prima casa in cui avete abitato? Cosa amavate? Dov’era il vostro rifugio? Quali formule avevate per allontanare la paura? C’era chi vi raccontava una storia? Nelle antiche civiltà orali si dice che noi siamo nati dalle parole che raccontano la nostra nascita. E ogni volta che raccontiamo rinasciamo.

ISCRIZIONE ALLA SPECIALE NOTTE DEI RACCONTI
Vi invitiamo a costruire insieme a noi la mappa di questa speciale Notte dei Racconti, compila il modulo al seguente link:
PARTECIPO ALLA NOTTE DEI RACCONTI

PLAYLIST TRA CIELO E TERRA – CONTINUA
In occasione della Notte dei Racconti 2020 è stato lanciato il progetto di creare un Golden Record, come quello della sonda spaziale Voyager,  con una raccolta di filastrocche in diverse lingue inviate da voi.

Qui troverete una prima selezione.

Non solo.  Il progetto prosegue e si amplia, in questo momento difficile, con una nuova raccolta di filastrocche che chiediamo ai bambini.

Registra in un vocale una filastrocca nella lingua che preferisci (italiano, dialetto, lingua inventata, inglese, russo, cinese, esperanto…) specificando alla fine della filastrocca il tuo nome e la città di provenienza.

Invia la registrazione audio con Whatsapp al 3207681111 oppure via mail a laboratorio.rodari@comune.re.it

CONDIVIDI
Racconta la tua speciale notte dei racconti su Facebook e Twitter con l’hashtag #reggionarra

MATERIALI PER LA TUA NOTTE DEI RACCONTI

Logo della Notte dei Racconti
Cartello “Stanotte qui si racconta”
 Apristoria: Federico di Leo Lionni – Babalibri editore

La Notte dei Racconti si inserisce in Inveceilcentoc’è, iniziative nazionali e internazionali in occasione del centenario della nascita di Loris Malaguzzi.
Info: 100lorismalaguzzi.it

La Notte dei Racconti è promossa da:

Comune di Reggio Emilia, Scuole e Nidi d’Infanzia – Istituzione del Comune di Reggio Emilia, Reggio Children, Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi, Officina Educativa, Reggio Emilia Città Senza Barriere, Farmacie Comunali Riunite

con la collaborazione della Casa delle Storie

_______________________________________________

Special Night of  Tales 2020
3 April 2020, 9 p.m.
Under a roof of stories

We narrate, like Scheherazade, to stretch the threads of days. A little more than a month after our traditional Night of Tales, we propose a second event on Friday, April 3, 2020, 9 p.m.

All together, but remotely, all at the same time, in every house, we will have a new Night of Stories and we will call it “Under a Roof of Stories”.

In this period of social distancing we all need to be surrounded by the colours of the world, to narrate life, to think about the future.

Since the dawn of time, especially the most difficult, people tell stories sitting around a light. And this is a difficult time. We’ll switch on our imagination, we’ll be listening, surrounded by our favourite books. 

The invitation is sent from Reggio Emilia, from the city that every year organizes Reggionarra, from its municipal preschools and infant toddler centres, from Reggio Children, and it is addressed to the whole of Italy, to the whole of Europe, to the whole world.

FACEBOOK: MEETING PLACE

Unlike in the past, this special Night of Stories calls for technology: from tools that isolated individuals, this emergency has turned them into the only way to stay in touch with our beloved and, in this case, to widen the circle of stories. So welcome.

In these times, the Facebook page of Reggionarra becomes the “meeting place”, where from 9.00 p.m. on April 3, various narratives will follow one another, starting with the story told by the mayor of Reggio Emilia, Luca Vecchi, then going on with teachers, parents, actors, storytellers and members of the Reggio Children Network.

FORERUNNER

“Federico” a story written by Leo Lionni, is a little gem to share, it talks about us too. It can be the “forerunner” to open the ritual of listening. Download it here
 Downloas Federico by Leo Lionni – Babalibri publisher

TIPS BY MONICA MORINI OF TEATRO DELL’ORSA

Like the formula “Once Upon a Time” of fairy tales, narration requires certain rituals.
Let’s give each family time to build their own.

Some suggestions:

> Characterize the narrative space.

> Create a space to sit in a circle, a nice way to look at each other and share stories, dim the lights and if you have a candle light it.

> You can choose a colour to use for the clothes you will wear or the blankets you will sit on: for example, green for hope.

> But you can also dust off the narrator’s chair, used in other Nights, or create a new one on which to sit for those who will be narrators at that moment.

> The sound of a bell, of a music box, of any musical instrument or a piece of music can mark the beginning.

> During the Night of Tales, we can narrate memories. Do you remember the first house you lived in? What did you love? Where was your safe haven? What formulas did you have to shake off fear? Was there someone telling you a story? In ancient oral civilizations it is said that we were born from the words that narrate our birth. And every time we tell a story, we’re reborn.

THE MAP OF THE NIGHT OF TALES
If you want to be part of the map of the Night of Tales, fill out the form.
FILL OUT THE FORM

RHYMES AND RIDDLES ON HEAVEN AND EARTH
You can record a short nursery rhyme audio, followed by your name and country, and send it via WhatsApp to +393207681111 or by e-mail to laboratorio.rodari@comune.re.it, your voices will be broadcast on this page and one day they can travel between heaven and earth, like the Golden Record that now travels on the Voyager, guarding the music of the people of this earth.

The Night of Tales “Under a roof of stories” is part of “Inveceilcentoc’è” (No way – The hundred is here), which celebrates the hundredth anniversary of Loris Malaguzzi’s and Gianni Rodari’s births.
Info: 100lorismalaguzzi.it

The Night of Tales is promoted by
the Municipality of Reggio Emilia, Preschools and Infant Toddler Centres – Istituzione of the Municipality of Reggio Emilia, Reggio Children, Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi, Officina Educativa, Reggio Emilia Città Senza Barriere, Farmacie Comunali Riunite

 with the collaboration of Casa delle Storie